BlogDem
Facebook
Twitter
YouTube
Democratica, l'informazione del Partito Democratico
Novitá Settegiorni   Instagram
Partito Democratico Gruppo Consigliare Regione Lombardia
Home > Archivio > COMUNICATO STAMPA

Prolungamento M5 Milano-Monza: il tracciato prenda con decisione la direzione Nord verso la Brianza

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

Prolungamento M5 Milano – Monza, Barzaghi (PD), “Il tracciato prenda con decisione la direzione Nord verso la Brianza”

Questo pomeriggio in Commissione Infrastrutture e Mobilità del Consiglio regionale si è tenuta l’audizione di MM s.p.a. in merito al prolungamento della linea M5 Milano – Monza. I dirigenti della società hanno anticipato il contenuto dello studio di fattibilità del progetto: un unico tracciato che, a partire dall’ultima stazione milanese Bignami incrocia la M1 a Bettola a Cinisello per poi attraversare il centro di Monza e testarsi a Nord del capoluogo brianzolo tra l’ospedale e il Parco. Sono state anche resi noti i costi del progetto: il prolungamento da Bignami a Monza, lungo 8 chilometri, ammonta a 1,3 miliardi di euro, mentre lo studio di fattibilità a 180 mila euro, spesa che deve essere suddivisa tra i Comuni di Milano, Monza, Cinisello Balsamo, Sesto e la Regione.

“È passato più di un anno e mezzo e non sapevamo nulla su a che punto era lo studio di fattibilità – dichiara il consigliere regionale del PD Laura Barzaghi che ironicamente aggiunge -: su tutti i documenti la M5 è chiamata “Monza metropolitana”, peccato che sembra non arrivare mai in Brianza. MM oggi ci ha confermato che nessun incarico formale è stato dato all’azienda dal comune di Milano e non verrà fatto fino a quando tutti gli enti non sottoscriveranno gli atti e confermeranno le contribuzioni. Siamo comunque contenti di aver saputo in audizione – spiega - che in realtà MM ha portato avanti in autonomia lo studio di fattibilità, un’analisi costi - benefici per incrociare quella che è una soluzione utile sia dal punto di vista del tracciato che della sostenibilità economica”.

Per il Pd questa opera è assolutamente necessaria per Monza e per la Brianza, sarebbe infatti un ottimo disincentivo all’uso dei mezzi privati. “Purtroppo il progetto viaggia troppo a rilento da anni – aggiunge Barzaghi - i problemi che devono essere ancora risolti sono ancora tanti: l’individuazione del deposito e dell’officina, che è un passaggio fondamentale; dopo lo studio di fattibilità c’è la progettazione esecutiva, i cui tempi non sono stati ancora definiti, deve soddisfare i criteri del Ministero, e una volta accettata, l’opera dovrà essere finanziata dallo Stato. Ci vorranno ancora molti anni prima che questa opera venga completata – conclude -. A noi basterebbe che comunque si sciogliesse il nodo per noi fondamentale ovvero che il tracciato prenda con decisione la direzione Nord verso la Brianza e non, come si è lasciato intendere oggi, che si metta questa decisione in contrapposizione con quella che porta la direzione verso Sud e quindi verso Settimo Milanese”.

Milano, 15 dicembre 2016


Condividi questo articolo

Vedi anche:

Giunta Consiglio