Archivio > COMUNICATO STAMPA

Autismo, serve una presa in carico della Regione e un impegno economico

POLITICHE SOCIALI »

 

 


Autismo VALMAGGI(PD): “SERVE UNA PRESA IN CARICO DELLA REGIONE E UN IMPEGNO ECONOMICO IN BILANCIO SU QUESTA SPECIFICA DISABILITA’”

 

In Lombardia si stimano circa 150mila persone affette da una sindrome di spettro autistico che abbisognano di diagnosi precoce e di presa in carico. E’ un problema che le istituzioni devono affrontare congiuntamente. Per fare il punto della situazione e una ricognizione sugli ultimi strumenti legislativi il gruppo consiliare del Pd ha organizzato stamane un convegno sull’autismo cui hanno partecipato numerose le associazioni e le famiglie, che chiedono alla Regione un Piano operativo di intervento volto anche al perseguimento di una legislazione regionale specifica e coerente con la Carta dei diritti delle persone con autismo e secondo le linee guida nazionali appena divulgate.

“Come ci hanno chiesto tutte le persone oggi intervenute serve consapevolezza e presa in carico da parte delle istituzioni, non interventi spot o singole azioni. Oltre alla necessità di una maggiore integrazione tra interventi sociali e sanitari. La sindrome dell’autismo ha bisogno di percorsi omogenei e unitari e dell’individuazione di modelli organizzativi che facciano riferimento a precisi protocolli diagnostici – ha detto Sara Valmaggi vicepresidente Consiglio regionale della Lombardia – Per questo il nostro prossimo impegno come opposizione sarà quello di riproporre il tema in sede di bilancio, alla fine dell’anno, affinché la voce autismo abbia un capitolo dedicato e un’autonomia finanziaria non soltanto sperimentale”.

Milano, 12 novembre 2011


Condividi questo articolo

Vedi anche: