Archivio > COMUNICATO STAMPA

Terremoto Mantova, approvata mozione del PD che richiede un intervento urgente della Regione

AMBIENTE »

 

 


Terremoto Mantova, approvata mozione del PD che richiede un intervento urgente della Regione

Pavesi: “E’necessario che lo Stato sospenda il pagamento della prima e seconda rata dell’IMU per le abitazioni colpite e che si faccia carico dei danni arrecati”

Nel tardo pomeriggio di ieri, durante la seduta del Consiglio regionale, è stata approvata all’unanimità una mozione urgente presentata dal consigliere regionale del PD Giovanni Pavesi in favore dell’aria mantovana e in particolare della fascia dei comuni che va da Moglia, Quistello, Poggio Rusco,Ostiglia,Sermide a Felonica colpiti nella giornata di domenica dalla forte scossa di terremoto che ha interessato l’Emilia Romagna e ampie aree del Nord Italia. Il testo approvato in Aula chiede espressamente alla Giunta di assicurare nell’immediato ogni possibile aiuto alla comunità in stato di maggiore disagio e garantire tutto il sostegno necessario.

“Sono sotto gli occhi di tutti gli ingenti danni registrati al patrimonio artistico monumentale ed edilizio nel mantovano – ha dichiarato Giovanni Pavesi – in questa condizione emergenziale mi sembra doveroso far sentire l’appoggio della Regione a tutti i cittadini che stanno vivendo questo enorme disagio. Con la mozione urgente ho chiesto pertanto alla Giunta di intervenire presso il Governo affinché si provveda all’immediata sospensione del versamento della prima e della seconda rata dell’IMU per tutte le strutture colpite, sia per quelle abitative che e per quelle adibite alle attività produttive, e al contempo di sospendere il decreto legge nazionale che prevede l’ esclusione dell’intervento statale per i danni subiti in seguito alle forti scosse di terremoto”.

“La situazione è grave -  ha concluso l’esponente del PD - secondo una stima resa nota dalla Giunta si parla di quasi 100milioni di euro di danni. Una enormità che richiede di intervenire con la massima urgenza”.

Milano, 23 maggio 2012


Condividi questo articolo

Vedi anche: