Archivio > MOZIONE

Centro Operativo AREU 118 della provincia di Brescia - moz

SANITÀ »

 

 


MOZIONE URGENTE

Il Consiglio Regionale

Vista la delibera IX/1964 del 6 luglio 2011 recante “SOCCORSO SANITARIO EXTRAOSPEDALIERO – AGGIORNAMENTO DD.G.R. N. VI/37434 DEL 17.7.1998, N. VI/45819 DEL 22.10.1999, N. VII/16484 DEL 23.2.2004 E N. VIII/1743 DEL 18.1. 2006” con cui la Giunta regionale ha iniziato un percorso di revisione tecnologica e organizzativa delle Centrali Operative Emergenza Urgenza 118 della Lombardia;

Visto il Protocollo d'Intesa sottoscritto in data 14.6.2011 tra il Direttore Generale Sanità, l'Assessore alla Sanità, AREU e le Organizzazioni Sindacali Regionali - sul processo di riorganizzazione del sistema di Emergenza-Urgenza nel territorio lombardo che si sviluppa nell'ambito della realizzazione del progetto NUE 112 attivato in fase sperimentale nella provincia di Varese - per la diffusione di un'organizzazione del soccorso basata sul numero unico per tutte le tipologie di emergenze;

Considerato che nel progetto di ridefinizione dell’attività e dell’organizzazione delle Centrali Operative Emergenza Urgenza 118 e delle Articolazioni Aziendali Territoriali contenuto nella sopracitata DGR, è prevista la riduzione del numero complessivo delle C.O.E.U. sul territorio regionale, che oggi sono 12, con l’individuazione di 4 nuove Sale Operative Regionali d’Emergenza Urgenza interprovinciali con la chiusura dell’attuale Centrale operativa di Brescia e il conseguente accorpamento a quella di Bergamo;

Riscontrato che la Centrale Operativa 118 di Brescia nel 2011 ha avuto una media di 758 telefonate in ingresso giornaliere – il numero più alto in Lombardia dopo la Centrale di Milano – e ben 72.362 missioni effettuate a fronte delle 60.400 della COUE di Varese e le 52.400 di quella di Bergamo. Inoltre il territorio della Provincia di Brescia, con un totale di 206 comuni, circa un milionetrecentomila abitanti e oltre 4500 chilometri quadrati di estensione, si configura per viabilità, estensione, insediamenti e presenza di rischi evolutivi, come uno dei più articolati della Lombardia e la perdita della Centrale Operativa 118 a Brescia potrebbe provocare grosse criticità nella gestione dei soccorsi data la posizione e rilevanza strategica in ambito regionale ed extra-regionale.

Impegna la Giunta

ad attivarsi per garantire la permanenza della Centrale Operativa Emergenza Urgenza 118 sul territorio della Provincia di Brescia, elevando con essa il numero delle Centrali Operative del Soccorso Sanitario, a garanzia e tutela del bisogno di sicurezza del cittadino essendo tali competenti per la funzione operativa istituzionale che rappresentano.

Milano, 5 giugno 2012-06-11

Gian Antonio Girelli

Alessandro Alfieri

Mario Barboni

Carlo Borghetti

Sara Valmaggi

Stefano Tosi

Maurizio Martina

Fabrizio Santantonio

Arianna Cavicchioli

Fabio Pizzul


Condividi questo articolo

Vedi anche: