Archivio > COMUNICATO STAMPA

Ripensare la sanità lombarda

SANITÀ »

 

 


“Ripensare la sanita' lombarda” GIRELLI- VALMAGGI: “PIU’ TRASPARENZA E CONTROLLI”

 

Trasparenza. Sono tornati a chiederla oggi i consiglieri regionali del Pd denunciando la necessità di un sistema di controlli più efficaci nella sanità lombarda dopo il caso delle presunte irregolarità nell’assegnazione di progetti di sperimentazione presso gli ospedali di Niguarda, Lecco, Busto Arsizio e Saronno.

“Servono controlli davvero stringenti in tutti gli enti accreditati nel sistema sanitario regionale: è una necessità non più prorogabile, per questo occorre rendere trasparenti anche i bilanci dei privati che erogano prestazioni” hanno detto la vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi e il responsabile Salute del Pd Gianantonio Girelli intervenuti oggi al workshop “Ripensare la sanità” nell’ambito dei “Dialoghi per la nuova Lombardia”, la tre giorni organizzata dal PD Lombardo su dieci temi rilevanti della nostra regione.

Sul tema dei controlli è intervenuto anche, all’interno del workshop, Gabriele Pelissero, presidente nazionale Associazione italiana ospedalità privata (AIOP) che ha ammesso “Occorre trovare meccanismi di controllo di qualità”.

Francesco Longo (CERGAS Bocconi) ha sottolineato come non sia più tempo per la Lombardia di confrontarsi con le altre regioni italiane. “E’ matura la stagione per iniziare a mettere a fuoco temi europei come il lancio di un fondo assicurativo integrativo per l’odontoiatria ad esempio”.

“Serve una nuova governance costituita da tutti gli attori che operano nel complesso sistema della sanità regionale – hanno sintetizzato Girelli e Valmaggi - . Infine, ultimo ma non meno importante, serve una nuova modalità di scelta dei direttori sanitari come sosteniamo da tempo”.

Milano, 14 giugno 2012


Condividi questo articolo

Vedi anche: