Archivio > COMUNICATO STAMPA

Costanzo: mi spiace lasciare, ma sono sereno

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


Costanzo (PD): spiace lasciare ma sono sereno.

Le 5.642 preferenze che ho ottenuto alle regionali del 2010 sono arrivate per consenso politico e radicamento sul territorio

Angelo Costanzo, dopo la sentenza della Corte d’appello che ne ha decretato l’ineleggibilità dichiara di essere dispiaciuto ma sereno. “Sono sereno – dichiara - perché i 5.642 voti che ho ottenuto sono arrivati per consenso politico e radicamento sul territorio e nulla hanno a che fare con la mia presenza nel Consiglio di amministrazione dell’Aler. Il problema sorto sulle mie dimissioni dall'Aler non fa venire meno il consenso avuto. Un risultato, arrivato nelle elezioni regionali nel marzo del 2010 dopo anni d’impegno sociale e politico. Questa è la verità e lo sanno anche gli esponenti del partito radicale che dopo un anno dalla mia elezione hanno proposto un ricorso sulla base di una normativa che prevede l’ineleggibilità di candidati che ricoprono cariche nei Consigli di amministrazione di enti regionali perché potrebbero trarne vantaggio rispetto ad altri candidati. Da lì non ho tratto nessun vantaggio. Spiace che i radicali, con la loro azione, facciano venire meno la rappresentanza del territorio di un esponente dell’opposizione che in questi due anni e mezzo ha fatto del proprio meglio per svolgere il proprio lavoro con serietà e impegno, come a volte è stato riconosciuto anche dagli esponenti della maggioranza”.

Milano, 12 luglio 2012


Condividi questo articolo

Vedi anche: