Archivio > COMUNICATO STAMPA

Assistenza sanitaria bambini stranieri, la maggioranza boccia la proposta del PD

POLITICHE SOCIALI »

 

 


Assistenza sanitaria bambini stranieri

Girelli (Pd): “La Lega in Aula se la prende con i bambini irregolari e boccia la nostra mozione per estendere le cure.

Porteremo avanti in Commissione questa battaglia di civiltà” 

 

La maggioranza ha bocciato oggi in Aula la mozione del Patto Civico e del Pd che chiedeva di estendere l’assistenza sanitaria di base anche ai minori stranieri non regolari. Diritto che peraltro è già stato esteso in diverse regioni italiane.

“La Conferenza stato regioni ha invitato le regioni a farlo e in sette si sono già adeguate, mentre la Lombardia lascia discrezionalità al singolo medico e alla singola struttura nell’erogazione delle prestazioni ai minori irregolari e così le cure non vengono garantite in maniera corretta e sistematica – ha detto il consigliere Pd Gianantonio Girelli  - Purtroppo oggi in Aula si è strumentalizzato, secondo la solita vecchia propaganda anti clandestino leghista e della maggioranza, un tema che invece di essere affrontato in maniera ideologica, andrebbe al più presto normato, nell’interesse di tutti, al fine di assegnare anche ai bambini stranieri, come a tutti gli altri, un pediatra di libera scelta, invece di costringerli a ricorrere, solo in caso di urgenza, a pronto soccorsi già oberati e sicuramente più costosi”. La questione non finisce qui. Il Pd ha annunciato la richiesta di un’audizione con le associazioni che si fanno carico del problema, Caritas e Naga, al fine di conoscere i numeri, i costi e i dati epidemiologici di questo target.

Milano, 2 luglio 2013


Condividi questo articolo

Vedi anche: