Archivio > COMUNICATO STAMPA

Inceneritori pavesi: puntiamo sulla differenziata e superiamo impianti e discariche

AMBIENTE »

 

 


Inceneritori pavesi

VILLANI (PD): “puntiamo sulla differenziata e superiamo impianti e discariche”

La VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale ha ascoltato oggi, giovedì 24 ottobre 2013, in audizione, il Comitato dei Cittadini di Parona per la salute e l’ambiente, in merito al termovalorizzatore, che ha chiesto la sostituzione dell’impianto, in particolare della seconda caldaia, e i sindaci di Corteolona e Comuni limitrofi, assieme alla Consulta Ambiente e territorio, in merito al progetto di una centrale di produzione di energia elettrica a combustione di rifiuti non pericolosi in località Monzola.

“Il triplicamento di Corteolona e il revamping di Parona vanno fermati – dice senza mezzi termini Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd e capogruppo in Commissione –. Dobbiamo, perciò, insistere su questo punto, in considerazione del fatto che ci sono leggi europee diverse, una nuova legislazione nazionale, una situazione socioeconomica mutata e un Piano regionale dei rifiuti in discussione che presuppone di puntare tutto su una raccolta differenziata spinta, che deve arrivare al 67% e oltre”.

L’obiettivo è “la marginalizzazione delle discariche e il superamento degli inceneritori, per cui non ha senso aumentare la portata di queste strutture – aggiunge Villani –. Anche perché si trovano in zone già particolarmente stressate per la presenza di attività impattanti come raffinerie e discariche. Oltre tutto questi due impianti superano il fabbisogno provinciale pavese di più del doppio, tant’è che vengono conferiti rifiuti da fuori provincia e fuori regione. Ma intanto si pongono problemi importanti da un punto di vista sanitario, oltre che ambientale”.

Per Villani è, però, anche una questione di “autorevolezza della politica: c’è una debolezza da un punto di vista delle funzioni e un’incapacità complessiva di ascoltare i territori. Ma il ruolo della politica non è né di imporre, né di essere assente e demandare agli altri livelli: è quello di governare, tenendo conto di quanto chiede il territorio”.

E già dalla prossima seduta “il Pd chiederà alla Commissione Ambiente di votare una risoluzione su questi temi da sottoporre al Consiglio regionale”, ha concluso Villani.

Milano, 24 ottobre 2013


Condividi questo articolo

Vedi anche: