Archivio > COMUNICATO STAMPA

Cave di prestito, no agli abusi

AMBIENTE »

 

 


Cave di prestito

VILLANI (PD): “NO AGLI ABUSI CON LE CAVE DI PRESTITO. E SI RIPARLERA’ DEI PROGETTI DI LEGGE”

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato a maggioranza (astenuti gli M5s) oggi, martedì 7 gennaio 2014, durante la prima seduta dell’anno, una mozione sulle cave di prestito, presentata da Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd. Il documento chiedeva alla Giunta di sospendere e verificare la reale necessità di concedere l’autorizzazione a cavare rispetto alle richieste in corso, molte delle quali lungo l’asta della Broni-Mortara, e di riprendere la discussione in VI Commissione Ambiente sui progetti di legge per le nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze minerali di cava. A questo è stato aggiunto un punto, chiesto dalla maggioranza, e accettato da Villani, per esprimere la netta contrarietà del Consiglio all’abuso dello strumento delle cave di prestito laddove sussista la reperibilità di materiale di escavazione sul mercato. “Con la nostra mozione abbiamo affermato una volta per tutte che si utilizzano le cave di prestito solo quando non c’è altra possibilità – commenta Villani, al termine della votazione –. E questo significa sostanzialmente due cose: programmazione e difesa del suolo. Inoltre, è molto importante il fatto che è stata anche accolta la nostra proposta di riprendere la trattazione dei progetti di legge sulle cave”. Villani definisce invece la scelta di astenersi del Movimento 5 Stelle “incomprensibile e non spiegata in Aula, considerato che i grillini dovrebbero fare di questi argomenti i loro cavalli di battaglia”. Al Pd e a Villani interessa, tuttavia, il fatto che “partendo da questa mozione e citando alcuni esempi di cave, quella di Cassano d’Adda e quella di Vaprio d’Adda, abbiamo posto più in generale il problema della pianificazione e della piena assunzione di responsabilita della Regione sul tema della cave”. Milano, 7 gennaio 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche: