Archivio > COMUNICATO STAMPA

Condizioni di viaggio inaccettabili, i primi nuovi convogli siano destinati alle linee pavesi

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


Treni, Villani (Pd): “Condizioni di viaggio inaccettabili. La Regione destìni i primi nuovi convogli alle linee ferroviarie pavesi”

Inviata una lettera all’assessore regionale Maurizio Del Tenno

A distanza di pochi giorni dalla presentazione dell’interrogazione a risposta in Commissione Trasporti del Consiglio, il consigliere regionale del PD Giuseppe Villani scrive nuovamente all’assessore regionale alle Infrastrutture Maurizio Del Tenno lamentando  lo stato del servizio ferroviario locale in provincia di Pavia e chiedendo un intervento urgente sulla direttrice Stradella – Pavia – Milano. “Ieri mattina è accaduto un episodio grave sul quale auspichiamo che la regione non voglia soprassedere – dichiara Villani - una pendolare ha accusato un malore all’altezza della stazione di Bressana Bottarone, sulla linea Stradella – Pavia – Milano, soccorsa prontamente dal personale di Trenord assieme ad un medico ha provveduto a chiamare il 118. Al di là della nota giustificativa diffusa in serata da Trenord,  riteniamo opportuno e doveroso che Regione Lombardia faccia una seria valutazione sulle condizioni in cui versano i treni di questa linea così come delle altre linee del pavese quali Alessandria – Mortara - Pavia e Pavia - Codogno e di tutti gli interregionali che provengono dalla regione Liguria. Condizioni ormai inaccettabili che richiedono un intervento urgente”. 

Il consigliere Villani, tra i firmatari di una interrogazione in discussione martedì prossimo in Aula relativa al rinnovo del contratto di servizio a Trenord, critica le decisioni contraddittorie della Giunta in materia di trasporti pubblico regionale: “Non si può annunciare l’arrivo di 62 nuovi treni, il primo in consegna il prossimo 28 febbraio, senza specificare quali saranno le tratte che ne gioveranno – continua -  i pendolari lombardi non ne possono più dei proclami vogliono i fatti e al momento l’unica certezza che hanno è il rinnovo per noi inspiegabile del contratto di servizio a Trenord fino al 2020 dopo che per settimane la Giunta ha criticato pesantemente la gestione e senza, per giunta, inserire clausole stringenti relative agli standard di qualità. Ma su questo l’assessore Del Tenno martedì in Aula dovrà darci qualche spiegazione”.  

Milano, 30 gennaio 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche: