Archivio > COMUNICATO STAMPA

Presidi: contenere i disagi per la didattica e chiarire la situazione dei 96 rimasti fuori

ISTRUZIONE E FORMAZIONE »

 

 


Concorso presidi

PIZZUL (PD): “si contengano al massimo i disagi per la didattica. e si chiarisca senza altri blocchi la situazione dei 96 rimasti fuori”

 

“Finalmente si arriva a termine di una situazione che si era trascinata fin troppo a lungo”, commenta così Fabio Pizzul, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VII Commissione Cultura e istruzione del Consiglio regionale, la pubblicazione sul sito dell’Ufficio scolastico regionale dei nomi dei 355 vincitori del concorso per presidi.

Ma all’indomani della pubblicazione della graduatoria, quindi dal momento in cui i titolari cominceranno a occupare i posti finora coperti da reggenti, secondo Pizzul si pone un altro tipo di problema: “Speriamo che si contenga al massimo il disagio dovuto al fatto che i nuovi presidi lasceranno le cattedre da insegnanti e che quanto prima siano nominati i supplenti. Mi auguro che la situazione si normalizzi in fretta e che le attività didattiche riprendano regolarmente il più presto possibile”.

Rimane aperta la situazione dei 96 partecipanti al concorso che si sono visti respingere con la seconda correzione degli scritti, dopo essere stati dichiarati idonei in una prima fase. “E’ loro diritto presentare ricorso, ma la situazione deve essere chiarita in tempi brevi e senza che si giunga a ulteriori blocchi o problemi per un concorso durato davvero troppo”, conclude Pizzul.

Milano, 26 febbraio 2014

www.fabiopizzul.it


Condividi questo articolo

Vedi anche: