Archivio > COMUNICATO STAMPA

Macello Virgilio: con la Regione subito un documento a sostegno dell'impianto e di tutto il comparto

AGRICOLTURA »

 

 


Macello Virgilio

CARRA (PD): “CON REGIONE LOMBARDIA SUBITO UN DOCUMENTO A SOSTEGNO DELL’IMPIANTO E DI TUTTO IL COMPARTO”

 

Una risoluzione da votare a sostegno degli impianti di macellazione dei suini lombardi, in particolare di quello del Consorzio Virgilio di Bagnolo San Vito, con l’intervento di Finlombarda. E’ quanto ha proposto oggi, mercoledì 23 aprile 2014, Marco Carra, consigliere regionale del Pd e capogruppo in Commissione, durante l’audizione, da lui richiesta, con il presidente del Consorzio e dei rappresentanti di Flai Cgil e Fai Cisl sulla situazione occupazionale dei lavoratori del macello.

“Durante l’incontro, sia dai sindacati che dal presidente del Consorzio è stata tracciata la situazione che ormai tutti conosciamo: da un lato un piano industriale che prevede l’uscita del Consorzio dal settore carni e il trasferimento e la chiusura di Euroformaggi da Valeggio a Bagnolo, con la trasformazione in polo logistico. Dall’altro, la proposta dei sindacati di voler esplorare la possibilità di cedere il macello a una cooperativa di allevatori di suini, ipotesi che non ha trovato contrario il presidente della cooperativa”, racconta Carra.

Da parte sua, la Regione – era presente l’assessore all’Agricoltura Fava –, continua Carra, “ha confermato che la chiusura dell’impianto sarebbe una sciagura, perché significherebbe peggiorare la crisi che già investe il settore suinicolo. La Giunta sarà, dunque, d’accordo con noi sul fatto di stendere e sottoscrivere un documento a sostegno prima di tutto dell’impianto di Bagnolo, ma poi, in generale, di tutto il comparto. L’obiettivo è tutelare una specificità e delle professionalità che si sono formate con gli anni e l’esperienza e che molti ci invidiano. Il presidente del Consorzio si è detto favorevole a una soluzione alternativa: non vedo perché Regione Lombardia non debba percorrerla”.

E infine, conclude il consigliere Pd, “scriveremo subito la nostra proposta: prepareremo il testo da votare già per la prossima settimana. Dobbiamo precorrere i tempi, visto che si sono ristretti sempre più, rispetto alle ipotesi iniziali che parlavano di giugno”.

Milano, 23 aprile 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche: