Archivio > COMUNICATO STAMPA

Termodistruttore di Filago: la Regione contenga le fonti di inquinamento in una zona già a rischio

AMBIENTE »

 

 


Termodistruttore di Filago

BARBONI (PD): “REGIONE LOMBARDIA CONTENGA LE FONTI DI INQUINAMENTO IN UNA ZONA GIA’ A RISCHIO”

 

Si è tenuta stamattina, in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, l’audizione con l’assessore regionale Terzi, la Provincia di Bergamo e il Comune di Madone sul progetto di ampliamento del termodistruttore di Filago, nei confronti del quale gli abitanti, anche dei paesi limitrofi, sono contrari.

“Questa è davvero un’area già fortemente interessata da fonti di inquinamento – ha detto Mario Barboni, consigliere regionale del Pd, durante l’incontro –. E se adesso sono sotto controllo, non ci pare il caso di aggiungere altro. Sollecitiamo, dunque, l’assessore in questo senso: può esserci la necessità di smaltire rifiuti speciali, chiediamo però che non si carichi ulteriormente l’impianto di Filago”.

E poiché gli intervenuti hanno presentato i dati che dimostrano una aumentata incidenza di malattie, Barboni ha sottolineato come “in quella zona si stia pagando a caro prezzo il peso dell’inquinamento atmosferico derivante anche dalla presenza nel circondario di tantissime attività industriali. Seppure gli scarichi di ogni singola azienda rientrino nelle norme, la totalità del numero fa sì che la presenza di inquinanti sia particolarmente sostanziale. Regione Lombardia deve cercare di contenere la presenza di fonti di inquinamento, piuttosto che aumentarle”, ha concluso rivolgendosi direttamente all’assessore.

Milano, 8 maggio 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche: