Archivio > COMUNICATO STAMPA

Il consiglio regionale chiede di intervenire sulle carceri di Brescia, Varese e Cremona

POLITICHE SOCIALI »

 

 


Il consiglio regionale chiede di intervenire sulle carceri di Brescia, Varese e Cremona

PD: indichiamo le priorità per risolvere finalmente alcuni problemi

Favorire un accordo tra l'amministrazione penitenziaria e le amministrazioni locali per risolvere i problemi strutturali delle carceri di Brescia, Cremona e Varese, risultati i più critici della Lombardia. Lo chiede il Consiglio regionale a larghissima maggioranza, con una risoluzione proposta dalla commissione speciale per le carceri lombarde approvata nella seduta odierna. Il problema strutturale della casa circondariale di Canton Mombello, a Brescia, il sovraffollamento a Varese, le precarie condizioni igienico sanitarie in alcuni reparti a Cremona sono stati messi sotto la lente dalla commissione, in ragione delle competenze regionali che, se non attengono alle riqualificazioni degli edifici penitenziari o alla loro realizzazione, si concentrano invece sulla tutela della salute e del benessere dei detenuti.

Il Pd ha votato convintamente a favore, come spiegano i consiglieri Gian Antonio Girelli e Agostino Alloni: “abbiamo voluto identificare le priorità per poter arrivare finalmente a risolvere qualche problema – dichiarano -, anziché indicarne cento senza poi risolverne nemmeno uno. A Cremona, come abbiamo potuto constatare durante la recente visita in loco della commissione speciale, sono state rilevate mancanze strutturali particolarmente gravi in due sezioni per le quali il ministero ha aperto la gara e ha stanziato le risorse. Tuttavia occorre accelerare il passo e la Regione deve fare la propria parte, come oggi ha indicato il Consiglio”.

Milano, 15 luglio 2014


Condividi questo articolo

Vedi anche: