Archivio > COMUNICATO STAMPA

Croci celtiche al santuario Caduti San Martino, una ferita senza precedenti

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


Croci celtiche a santuario Caduti San Martino, Alfieri(PD) scrive a Maroni: “Una ferita senza precedenti, la Regione intervenga”

Dopo i gravi fatti di Duno il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri chiede l’intervento del Presidente della Regione Lombardia. “Negli ultimi mesi la Provincia di Varese è stata teatro di vergognosi e preoccupanti episodi per mano di gruppi di estrema destra – scrive Alfieri in una lettera inviata questa mattina a Maroni –. L’ultimo, sabato scorso, che ha visto la profanazione a Duno del Sacrario dei Caduti di San Martino con l’installazione di duecento rune celtiche, striscioni e volantini recanti simboli del nazionalsocialismo. Il Sacrario custodisce la memoria della battaglia di San martino, una delle prime delle resistenza italiana, combattuta dal gruppo partigiano delle Cinque Giornate. Le gesta del colonnello Croce e dei suoi uomini fanno parte della nostra storia e della nostra memoria. Il vergognoso atto rivendicato dalla Comunità Militante dei Didici Raggi, rappresenta una ferita senza precedenti. Per questo motivo chiedo l’intervento del presidente Maroni per far sì che la Regione metta in campo iniziative volte a contrastare e prevenire il ripetersi di questi vergognosi episodi nella Provincia di Varese e su tutto il territorio lombardo”.

Milano, 4 novembre 2014

la lettera


Condividi questo articolo

Vedi anche: