Archivio > COMUNICATO STAMPA

Riforma sanità, audizioni dei rappresentanti della provincia di Cremona

SANITÀ »

 

 


Sanità

ALLONI (PD): “NELLA RIFORMA CONSIDERARE LE SPECIFICITA’ DEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI CREMONA”

 

Proseguono le audizioni sulla riforma sociosanitaria regionale in Commissione Sanità. Questa mattina sono stati auditi i rappresentanti degli enti locali e, tra gli altri, quelli della provincia di Cremona. I sindaci della Conferenza dell’Asl di Cremona (erano presenti in 5, tra cui Stefania Bonaldi di Crema) non sono contrari alle azioni mirante alla razionalizzazione dei costi e dei servizi in ambito sanitario, ma hanno rilevano che la riforma sanitaria non può prescindere dall’affrontare il tema del coinvolgimento delle realtà locali, proprio a partire degli attori territoriali e delle istituzioni locali, che oggi di fatto sono escluse dalla governance,  dalle scelte che ridefiniranno gli assetti e l’organizzazione dei presidi sanitari locali e dalla programmazione delle risorse economiche. “Il territorio della nostra provincia è stretto e lungo. Dal primo all’ultimo comune ci sono 160 km: va perciò considerata questa specificità. Occorre, dunque, mantenere l’autonomia dell’ospedale di Crema che copre metà degli abitanti totali della provincia per l’erogazione dei servizi sociosanitari, invece di pensare di tenere solo quello di Cremona come presidio di primo livello”.

 Milano, 18 febbraio 2015

 


Condividi questo articolo

Vedi anche: