Archivio > COMUNICATO STAMPA

Paullese: buone notizie per la mobilità metropolitana

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


Paullese, Alloni(PD): “Buone notizie per la mobilità metropolitana, i parcheggi e lo sblocco dei lavori per il secondo lotto”

“Buone notizie per la mobilità lungo l’asse della Paullese”. Questo il commento del consigliere regionale del Pd Agostino Alloni a seguito dell’incontro tenutosi ieri pomeriggio al Pirellone con l’assessore alla mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco  Maran  e il consigliere, con delega alla mobilità, della Città Metropolitana di Milano Arianna Censi durante il quale si è parlato della mobilità dell’ex strada statale. Nel Piano della Mobilità Sostenibile (PUMS) ci si pone l’obiettivo di ridisegnare la mobilità nei prossimi dieci anni e di ridefinire i confini  della  Città  metropolitana, andando a servire e collegare ampie zone extraurbane. “A livello di trasporto urbano – spiega Alloni -  il piano prevede il potenziamento della rete con il  prolungamento di alcune le linee metropolitane oltre i confini comunali tra queste la M3 di San Donato. La nostra proposta è quella di prolungarla fino a Paullo, così come previsto nel progetto a suo tempo elaborato da MM e su questo ho avuto rassicurazioni su un ulteriore approfondimento all’interno del piano urbano della mobilità ancora in fase di discussione. Il  Piano considera poi di istituire sistemi rapidi su gomma per collegare la città ad alcune importanti direttrici ad oggi non ancora servite e tra queste risulta l’asse della Paullese. Per quanto riguarda l’offerta di parcheggi, il documento prevede la realizzazione di centinaia di nuovi posteggi e tra questi vi è in San Donato e la proposta presentata da audoguidovie italiane per il progetto di riqualificazione dell’ hub. Infine abbiamo chiesto chiarimento in merito allo sblocco della gara indetta dalla città metropolitana per assegnare il lavoro di completamento del secondo lotto primo stralcio, quello che dall'incrocio dell'ex strada provinciale "Cerca" conduce a Zelo, e attualmente bloccato per problemi amministrativi. Abbiamo avuto rassicurazioni sul fatto che si sta lavorando con il Ministero competente per cercare di risolvere quanto prima i problemi di carattere burocratico in essere. E questo dovrebbe avvenire entro la prossima estate”.

Milano, 25 febbraio 2015


Condividi questo articolo

Vedi anche: