Archivio > COMUNICATO STAMPA

Riforma della sanità: l’opposizione ottiene il taglio dei ticket

SANITÀ »

 

 


RIFORMA DELLA SANITÀ: L’OPPOSIZIONE OTTIENE IL TAGLIO DEI TICKET

BARBONI (PD): RISULTATO ATTESO DA ANNI, ORA LE RISPOSTE SUGLI ALTRI PUNTI

Al tavolo della trattativa sulla riforma della sanità i gruppi di opposizione ottengono un risultato atteso da anni: l’introduzione dell’esenzione dai ticket su visite ed esami per i redditi bassi e la rimodulazione per fasce per i redditi superiori. A questo esito si è giunti durante l’incontro con l’assessore al bilancio Massimo Garavaglia.

L’accordo raggiunto al tavolo prevede che per le esenzioni la regione stanzi 55 milioni di euro (10 dei quali condizionati al mantenimento da parte del governo degli impegni sul fondo nazionale sanità), e alla scrittura in legge, con apposito emendamento, del principio della progressività per reddito dei ticket.

“Le trattative con la maggioranza cominciano a dare i loro frutti e l’accordo sui ticket è certamente uno di questi ed è importante. Crediamo vi siano spazi sufficientemente ampi per inserire in legge di riforma anche le altre proposte di miglioramento che stiamo sostenendo. Ora ci si sta lavorando, vedremo. Pagare i ticket in maniera proporzionale per chi ha redditi alti è per noi una proposta equa e sostenibile” dice il consigliere Mario Barboni.

Milano, 28 luglio 2015


Condividi questo articolo

Vedi anche: