Archivio > COMUNICATO STAMPA

La Regione nega il contributo alla metropolitana di Brescia

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

REGIONE NEGA IL CONTRIBUTO ALLA METROPOLITANA DI BRESCIA. VOTO CONTRARIO DEL CENTRODESTRA A EMENDAMENTO DI GIRELLI (PD)

 

La Regione non vuole riconoscere il finanziamento della metropolitana di Brescia. È stato infatti bocciato, con il parere contrario della giunta regionale e dei consiglieri regionali bresciani di Lega (assente al momento del voto solo Fabio Rolfi), Forza Italia e Ncd, l’emendamento firmato dal consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli, che chiedeva di riconoscere alla metropolitana di Brescia un contributo di nove milioni di euro, pari almeno alla quota del 50% di quanto la Regione dovrebbe destinare all’infrastruttura in base al criterio chilometrico regionale in vigore per le infrastrutture di questo tipo. Scopo di Girelli era di far dare seguito agli impegni assunti anche dal Consiglio regionale nel marzo 2014 e di ammettere la metropolitana di Brescia tra i destinatari dei contributi regionali in quanto parte del sistema di trasporto pubblico regionale, essendo l’unica opera di questo genere ad essere fino ad oggi esclusa.

“Ognuno si assume le proprie responsabilità – attacca Girelli -. È evidente che il no dei consiglieri del centrodestra ha unicamente una ragione politica ed è contro la città di Brescia e i suoi cittadini. La metropolitana è nata da un progetto condiviso tra governo, città e regione di diverse epoche e diversi colori politici. Non è comprensibile il motivo per il quale oggi la Regione continui a non riconoscere che la metropolitana merita un corrispettivo così come ogni altra infrastruttura analoga in regione. Ci si chiede perché Brescia debba essere trattata in modo diverso da ogni altra città”.

il verbale del voto

 

 

Milano, 23 dicembre 2015


Condividi questo articolo

Vedi anche: