Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sanità frontalieri: il pasticcio lo ha fatto regione lombardia, per timore della corte dei conti

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


 

Sanità dei frontalieri

ALFIERI (PD): “IL PASTICCIO LO HA FATTO REGIONE LOMBARDIA, PER TIMORE DELLA CORTE DEI CONTI”

“Rimaniamo esterrefatti leggendo le parole dell’assessore Brianza sulla vicenda, scatenata tutta da Regione Lombardia, della sanità a pagamento per i frontalieri”, lo dice Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd, dopo aver letto le dichiarazioni dell’assessore lombardo che scarica la colpa sul Governo.

“Anche Regione Piemonte è quasi un anno che ha in mano quella circolare ministeriale, eppure non si è sognata di vessare i suoi frontalieri con richieste di denaro non dovuto – riepiloga Alfieri –. Maroni e la Lega, invece, hanno delegato direttamente le Asl, ora Ats, a decidere come interpretarla, tant’è che Sondrio e Varese hanno chiesto i soldi e Como no”.

Solo quasi un anno dopo la Giunta lombarda ha domandato delucidazioni al Governo, “o meglio, ha preteso quasi delle conferme sulla bontà della decisioni già prese – aggiunge Afieri –. E a quel punto è intervenuto il Pd, con i suoi parlamentari, a mettere ‘finalmente la parola fine su un brutto pasticcio creato’ da Regione Lombardia e dettato dal timore di Maroni di causare un danno erariale e trovarsi la Corte di conti con il fiato sul collo”.

Milano, 10 marzo 2016


Condividi questo articolo

Vedi anche: