Archivio > COMUNICATO STAMPA

Inquinamento del Ticino: abbiamo sempre chiesto risorse. Alla Lega non è mai interessato

AMBIENTE »

 

 


 

Inquinamento del Ticino

BORGHETTI (PD): “abbiamo sempre chiesto risorse. alla lega non è mai interessato”

 

“Cecchetti non faccia Biancaneve: l’inquinamento del fiume Ticino dipende dalla gestione delle acque, anche affluenti, che è in capo a Regione Lombardia”. È diretto Carlo Borghetti, consigliere regionale del Pd, rispetto alla posizione che il vicepresidente leghista del Consiglio regionale prende verso un problema tanto serio come il riversamento fognario nel fiume azzurro.

“Non può fare il Cecchetti di lotta e di governo quando noi, come Pd, abbiamo sempre sostenuto che il miglioramento della qualità delle acque, superficiali e sotterranee, deve essere una priorità per Regione Lombardia e siamo stati regolarmente ignorati”, incalza Borghetti.

 

“In fase di bilancio abbiamo sempre presentato emendamenti affinché venissero destinate maggiori risorse a questo fine – ricorda Borghetti –. Ma la maggioranza di cui il vicepresidente fa parte ha sempre bocciato le nostre proposte. E adesso fa l’anima bella rispetto a un tema verso il quale la Lega, di cui lui è un esponente di spicco, non si è mai dimostrata interessata”.

 

Come per il fiume Olona, il consigliere Pd reitera l’invito al collega: “Invece di presentare un’ennesima interrogazione alla sua assessore all’Ambiente, la inviti a fare un sopralluogo e a chiedere al loro compagno di partito che gestisce il bilancio della Regione, di stanziare le somme di denaro necessarie a intervenire per risanare i nostri fiumi”.

 

Milano, 4 aprile 2016

 


Condividi questo articolo

Vedi anche: