Archivio > COMUNICATO STAMPA

L'assessore mantenga le promesse e salvi i consultori a rischio

SANITÀ »

 

 


 

Welfare

BARBONI (PD): “L'ASSESSORE MANTENGA LE PROMESSE E SALVI I CONSULTORI A RISCHIO”

Il consigliere Pd Mario Barboni aveva sollecitato, nei giorni scorsi, Regione Lombardia a non buttare alle ortiche le sperimentazioni virtuose sul territorio bergamasco che hanno permesso di allargare la rete dei Consultori (in un territorio già povero di presidi) e che sarebbero invece messe a rischio dalla nuova delibera approvata.

Barboni aveva ricordato la mancanza di un'offerta regionale omogenea (286 presidi concentrati prevalentemente nelle province di Milano, Brescia, Monza e Brianza), mettendo il dito nella piaga: “A Bergamo, a fronte di un'utenza quasi pari a quella bresciana, i presidi sono soltanto 24 (10 pubblici e 14 privati) contro il 38 di Brescia. Non è accettabile per Bergamo che vi possa essere una ulteriore riduzione dell'attuale numero di Consultori, a fronte della cessazione prevista di alcune attività sperimentali che ci riporterebbe al 2011 e al rapporto di 1 consultorio ogni 60 mila abitanti – aveva detto - Semmai il numero deve essere implementato essendo già al di sotto della media regionale (1 ogni 35mila abitanti)".

Proprio per questo ieri i consiglieri del territorio hanno incontrato l'assessore al Welfare, Giulio Gallera per fare il punto sul fabbisogno e sulla programmazione per il 2017.

Barboni ha auspicato un'effettiva revisione del modello e delle risorse previste, sulla base della promessa di Gallera di portare avanti una nuova ricognizione per valutare e verificare effettivamente la possibilità di far continuare le esperienze positive messe in campo e di prevedere il proseguimento dell'attività dei Consultori privati accreditati anche nel 2017 in modo da non sguarnire ma anzi arricchire l'offerta.

Milano, 21 settembre 2016


Condividi questo articolo

Vedi anche: