Archivio > COMUNICATO STAMPA

Bilancio, comparto sociale: grazie al PD la Regione si impegna a investire

POLITICHE SOCIALI »

 

 


 

Bilancio, comparto sociale

BARBONI (PD): “GRAZIE AL PD LA REGIONE SI IMPEGNA A INVESTIRE RISORSE PER IL CONTRASTO ALLE DIPENDENZE E SULLE RETTE ALLE COMUNITA' TERAPEUTICHE ASSISTENZIALI”

La Regione si impegna a investire risorse per il contrasto alle dipendenze. Questo il senso di un ordine del giorno al bilancio approvato in Aula. In Lombardia, secondo il Rapporto del Sistema integrato analisi e prevenzione abuso e dipendenze, circa un milione di persone tra i 15 e i 64 anni dichiara di essersi ubriacato nell'ultimo anno, 800 mila hanno assunto sostanze illecite almeno una volta l'anno, un terzo dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni ha usato cannabis. “In questo scenario - spiega il consigliere Pd Mario Barboni – come previsto anche dai nuovi Lea, l'impegno della Regione deve essere quello di sostenere, con apposite risorse, il contrasto alle dipendenze, attuato con interventi di riduzione del danno tramite le unità mobili di strada che in Lombardia raggiungono i 60 mila contatti l'anno. La Regione - continua - dal 2012 ha promosso sperimentazioni, in particolare a Brescia, Bergamo, Cremona, Milano, Sondrio e Varese, che si sono rivelate efficaci nel rispondere ai nuovi bisogni di sostegno ai soggetti a rischio di dipendenza. La necessità ora è quella di dare continuità a questi servizi . Il documento approvato in Aula impegna infatti la Giunta a garantire loro la necessaria copertura economica, fino ad oggi non prevista dal bilancio, scongiurando così il rischio di chiusura e riducendo la possibilità che si aggravino i problemi strutturali delle dipendenze”. Sempre nell'ambito sociale e delle risposte a bisogni emergenti, il Pd ha strappato alla Giunta anche un altro importante impegno ottenuto attraverso due ordini del giorno (uno della maggioranza e uno dell'opposizione): quello a individuare le risorse utili a garantire l'aggiornamento delle tariffe delle comunità terapeutiche e pedagogiche lombarde, chiamate a rispondere a bisogni via via sempre più complessi e differenziati. "Ci siamo battuti per ottenere un aumento delle rette delle comunità terapeutiche del 20 per cento per il 2017 e per il 2018 e del 30 per cento per il 2019, su cui avevamo già, con una risoluzione, impegnato la Giunta ad attivare un gruppo di lavoro per rivedere standard e tariffe" conclude.

Milano 22 dicembre 2016


Condividi questo articolo

Vedi anche: