Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sanità: Poas ATS Città Metropolitana, accolte le nostre osservazioni

SANITÀ »

 

 


 

Sanità: ATS Città Metropolitana

BORGHETTI - VALMAGGI (PD): “POAS, ACCOLTE LE NOSTRE INDICAZIONI. ORA SI LAVORI PER UNA TRANSIZIONE CHE NE TENGA EFFETTIVAMENTE CONTO”

Il passaggio in Commissione Sanità dei piani di organizzazione aziendale da parte delle ATS era stato previsto all'interno della legge 23/2015 al fine di riconoscere alla Commissione consiliare un ruolo preciso, ossia quello di dare un indirizzo alla riorganizzazione in atto nell'offerta sociosanitaria dei territori.

Lo hanno ricordato oggi i consiglieri del Pd in occasione del voto su alcuni pareri ai POAS, tra cui quello dell'ATS della città metropolitana.

“Un parere al quale abbiamo contribuito con indicazioni importanti, che sono state accolte dal relatore che ne ha compreso la valenza – dicono la vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi e il consigliere Pd Carlo Borghetti – Come la necessità di dare attuazione sin da subito alla Cabina di regia prevista dalla legge di riforma (la cui composizione deve essere concordata con il Consiglio di rappresentanza dei Sindaci) che deve operare in raccordo con le tre cabine di regia territoriali annunciate; il mantenimento, per quanto riguarda il Dipartimento di igiene e prevenzione, di declinazioni territoriali (per alcune Unità Operative Complesse) che non facciano riferimento solo ad una logica geografica ma siano coerenti con la complessità del territorio; la necessità, per quanto riguarda invece l'impiantistica, di una programmazione integrata negli ambienti di vita, lavoro e cura. E, ultimo ma non meno importante, l'attenzione, in questa fase di transizione, ad una ripartizione del personale che tenga conto delle effettive necessità dell'utenza e non dell'eredità della precedente struttura aziendale”.

Milano, 8 marzo 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: