Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sicurezza passaggi a livello sulla linea Como-Molteno-Lecco: le parole non bastano più

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

Sicurezza passaggi a livello sulla linea Como-Molteno-Lecco

LUCA GAFFURI (PD) SCRIVE A SORTE: LE RASSICURAZIONI A PAROLE NON BASTANO, CI VOGLIONO I FATTI

 

Continuano i problemi sulla linea più inaffidabile della Lombardia e la causa è sempre la stessa: il malfunzionamento dei passaggi a livello.

E’ di stamani la notizia di un guasto tra le stazioni Albate-Camerlata e Cantù, con ritardi annunciati per i treni in percorrenza sino a 30 minuti e qualche giorno fa, la mattina del 6 marzo scorso, a Lurago d'Erba le barriere di un impianto sono rimaste aperte, causando l’arresto del treno, con ritardi annunciati sui tempi di percorrenza dei convogli quantificati in 40-50 minuti.

Nel mese di agosto, proprio su fatti analoghi, il gruppo del PD aveva presentato una interrogazione a cui l’assessore Sorte aveva risposto in commissione il mese successivo, preannunciando un intervento risolutore da parte di Rete Ferroviaria Italiana.

Questa volta il consigliere regionale del PD Luca Gaffuri ha deciso di tornare alla carica, scrivendo direttamente all’assessore.

“E’ evidente – dice il consigliere, illustrando il testo della lettera - che restano disattese le rassicurazioni fornite in commissione, né trovano attuazione le indicazioni votate dal Consiglio Regionale circa il miglioramento del servizio ferroviario sulla stessa tratta con l’approvazione del Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti. Ritengo necessaria – si legge in conclusione - una più efficace e urgente azione presso RFI, affinché la società garantisca effettive condizioni di sicurezza ai passaggi a livello lungo la Como-Molteno-Lecco, consentendo altresì il regolare svolgimento del servizio di trasporto ferroviario sulla linea”.

 

Milano, 13 marzo 2017

 

 


Condividi questo articolo

Vedi anche: