Archivio > COMUNICATO STAMPA

La Regione annuncia che da giugno ci sarà il diretto Crema-Milano, ma ancora nessun nuovo treno

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

TRENI: LA REGIONE ANNUNCIA CHE DA GIUGNO CI SARÀ IL DIRETTO CREMA – MILANO 

ANCORA NESSUNA NOVITÀ, INVECE, PER IL NUOVO MATERIALE ROTABILE PROMESSO DA ANNI

Da Alloni (PD) soddisfazione per il diretto, critiche a Sorte per il convoglio che non arriva

 

Fumata nera sul nuovo treno da mettere in servizio sulla tratta tra Cremona e Milano via Crema-Treviglio. Rispondendo oggi in commissione trasporti del Pirellone all'interrogazione del consigliere regionale del Pd Agostino Alloni, l'assessore regionale ai trasporti Alessandro Sorte si è limitato ancora una volta a ribadire l'impegno già assunto a più riprese negli anni scorsi, ma senza saper indicare una data per l'entrata in servizio del nuovo convoglio.

“L'assessore Sorte – commenta Alloni - continua a dire che per i pendolari lombardi ci sono nuovi treni ma non riusciamo mai a farci dire dove sono in servizio, e quando chiediamo di metterne uno su una tratta specifica, come nel caso della Cremona-Crema-Milano, non otteniamo altro che impegni generici.”

Risposta positiva, invece, sull'introduzione del treno diretto Crema-Milano, senza cambio a Treviglio. Un  progetto sul quale il Pd, con Alloni, aveva commissionato nel 2014 uno studio di fattibilità che aveva convinto anche la Regione, la quale però rimandava l'attuazione all'entrata in funzione della linea ad alta velocità Milano – Brescia che avrebbe decongestionato il tratto tra Treviglio e Milano. L'alta velocità è in funzione dalla fine del 2016. La novità è che Sorte ha dichiarato di aver appositamente incontrato ieri l'amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè e di avrebbe concordato, così ha detto oggi in commissione,  l'introduzione del diretto con l'orario estivo 2017, quindi a partire da giugno.

“Il diretto Crema Milano senza cambi è indispensabile per dare ai cremaschi un'alternativa ragionevole all'automobile e forse, dopo anni di insistenza, ce l'abbiamo fatta – aggiunge Alloni -. Ora si è risolto anche il problema dell'intasamento della linea, quindi non ci sono più scuse. Da giugno il trasporto ferroviario da e per Milano deve cambiare radicalmente.”

 

Milano, 23 marzo 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: