Archivio > COMUNICATO STAMPA

Passaggi a livello che non funzionano: bisogna intervenire in fretta

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

PASSAGGI A LIVELLO CHE NON FUNZIONANO

STRANIERO (PD): “BISOGNA INTERVENIRE IN FRETTA PER SCONGIURARE GLI INCIDENTI E LIMITARE I DISAGI ”

“Sono sempre più numerose, su diverse linee dei territori lariani e in tutta la nostra regione, le segnalazioni relative a problematiche causate da passaggi a livello vetusti e mal funzionanti”.

Lo afferma il consigliere regionale PD Raffaele Straniero che, dopo svariate interrogazioni, ieri ha scritto all’assessore Alessandro Sorte per porre alla sua attenzione i numerosi casi di disservizio e pericolo.

Diversi gli esempi che il consigliere riporta nella lettera.

Un guasto a Merone ha provocato nei giorni scorsi ritardi superiori all’ora e sulla linea Como - Saronno - Milano Cadorna, il passaggio a livello di Como, in via Scalabrini, adiacente la stazione ferroviaria di Como Camerlata, è stato fuori uso una intera giornata e i treni hanno transitato a sbarre aperte con l'assistenza di ferrovieri che bloccavano il traffico automobilistico.

E ancora: sulla linea ferroviaria Colico-Chiavenna, nei pressi della località di Sant'Agata, frazione di Gera Lario, al confine della Valtellina, è stato segnalato recentemente un episodio preoccupante in cui non si è abbassata la sbarra, ma il treno è passato lo stesso. Riguardo a quest’ultimo episodio è stata presentata una interrogazione con risposta in commissione, l’ennesima.

“Simili episodi – scrive Straniero -  sono peraltro abbastanza frequenti su tutte le linee della Lombardia e rappresentano un oggettivo pericolo per la sicurezza delle persone. Peraltro, anche quando i guasti ai passaggi ai livello vengono prontamente evidenziati e la sicurezza è garantita, spesso si traducono inevitabilmente in ritardi e disservizi di non poco conto per gli utenti del servizio ferroviario”.

“Ritengo pertanto sia opportuno valutare le cause di queste anomalie e limitare al massimo questi disagi, onde scongiurare anche possibili incidenti e tragedie. Per queste ragioni confido in un Suo autorevole intervento” conclude il consigliere PD.

Milano, 4 maggio 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: