Archivio > COMUNICATO STAMPA

Disabilità grave: la regione aumenti subito i posti letto nelle residenze sanitarie diurne (RSD)

SANITÀ »

 

 


 

 

Disabilità grave

CARRA (PD): “REGIONE AUMENTI SUBITO I POSTI LETTO DI RSD”

Troppo pochi i posti letto nelle RSD del Distretto di Mantova: 120 quelli autorizzati e a contratto (per un distretto che conta 412.868 abitanti) contro i 123 di Crema (per un distretto che è meno della metà, ossia 163.218 abitanti) e i 595 posti letto del Distretto di Cremona (per 197.252 abitanti).

A lanciare l'allarme è il consigliere Pd Marco Carra che ha presentato un'interrogazione urgente all'assessore alla Sanità per chiedere quali azioni intende intraprendere per provvedere all'aumento dei posti letto in RSD accreditati e a contratto nel Distretto di Mantova che, considerata la popolazione residente, dovrebbero essere almeno il doppio di quelli attuali e chiede anche di iniziare immediatamente contrattualizzando le strutture già autorizzate. “Serve una più corretta e uniforme distribuzione dei posti letto in relazione alla popolazione dell'ATS ValPadana che, ricordiamo, è stata creata dalla fusione delle Asl di Cremona e Mantova e comprende i Distretti di Crema, Cremona e Mantova – dice il consigliere Pd – E' di palese evidenza la necessità di avere strutture residenziali vicine a casa considerato che i genitori sono sempre più anziani e, in questa situazione, risulta lampante la discriminazione dei disabili del Distretto di Mantova e delle loro famiglie, dato che, proprio come si vede dal sito dell'ATS, le tre RSD mantovane presentano liste di attesa piuttosto corpose”.

Milano, 12 luglio 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: