Archivio > COMUNICATO STAMPA

La concorrenza fra Di Stefano e Maroni danneggia la candidatura di Ema

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


 

Valmaggi (Pd): “ La concorrenza fra Di Stefano e Maroni danneggia la candidatura di Ema”

“ Mentre il presidente Maroni afferma con sicurezza che 'se tra le condizioni per vincere dovesse esserci che il Pirellone vada a Ema definitivamente credo dovremmo dire si'' il sindaco di Sesto San Giovanni, Di Stefano propone un trasferimento dell'agenzia sull'area della Città della Salute. Una contraddizione plateale, tutta interna al centro destra, che danneggia la candidatura e compromette l'immagine del sistema Lombardia in Europa”. A sottolinearlo è la vicepresidente del Consiglio regionale, Sara Valmaggi (Pd) che aggiunge. “E ' chiaro per me che ogni iniziativa che porti alla valorizzazione della Città della ricerca e della salute e al rilancio di tutte le aree ex Falck deve essere presa in considerazione ma questo non può avvenire lanciando sfide volte ad ottenere solo una visibilità mediatica, che potrebbero danneggiare il sistema nel suo complesso, senza ottenere alcun risultato. Devono essere attuate sinergie coerenti e proficue per tutta l'area metropolitana. Una logica che pare essere estranea al centro destra”.

“Dal nuovo sindaco- conclude Valmaggi- mi aspetto che segua costantemente e con attenzione il delicato passaggio di proprietà delle aree, legato al definitivo completamento delle bonifiche e che sia posta attenzione a un progetto in cui siano valorizzati i contenuti clinico-scientifici. Un attenzione che, purtroppo, non ho visto scorrendo il documento programmatico di inizio mandato. Al paragrafo Città della salute si legge che la 'Silicon Valley della sanità' deve essere collegata all'Istituto tumori e al Traumatologico. Una svista clamorosa. A essere coinvolto infatti, oltre all'Istituto tumori, sarà l'Istituto neurologico Besta”.

Milano, 26 luglio 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: