Archivio > ODG

Riqualificazione del ponte di barche di Torre d'Oglio (MN)

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

 

ORDINE DEL GIORNO

Al PDL 358 - “Assestamento al bilancio 2017/2019

I provvedimento di variazione con modifiche di leggi regionali e del relativo documento tecnico di accompagnamento”

Oggetto: riqualificazione Ponte di barche Torre d’Oglio

Il consiglio regionale

Premesso che:

il Ponte di barche di Torre d'Oglio rappresenta un'infrastruttura importante per la mobilità tra le località  Cesole e San Matteo delle Chiaviche;

il corretto funzionamento del manufatto ad oggi dipende dal livello del fiume Oglio;

Ricordato che:

a causa dello scarso fondale del fiume nei periodi di siccità l'infrastruttura resta inutilizzabile: 

nel 2017 è già stato chiuso per diverse settimane;

nel 2016 per la stessa causa rimase inutilizzabile per poco meno di quattro mesi;

nel 2015 per la secca la chiusura del Ponte fu dal 25 maggio al 15 settembre;

nei periodi in cui il ponte non è utilizzabile i cittadini sono costretti a percorrere il tragitto alternativo per Gazzuolo e Squarzanella più lungo di 15 km con inevitabili aggravio di costi e di tempo;

Considerato che:

da tempo la Provincia di Mantova ha elaborato tre tipologie di progetti di riqualificazione del ponte, che variano da 700-000 euro a 1,8 mln e tra questi:

un intervento minimale consistente nella sostituzione delle barche centrali;

un intervento di revisione complessiva della parte galleggiante;

Atteso che:

la manutenzione del ponte è inserita nelle opere di manutenzione dell'Amministrazione Provinciale per l'anno 2017;

Ricordata:

la mozione n.687 approvata l'unanimità dal consiglio regionale in data 6 dicembre 2016  che impegnava la giunta:

ad attivare e coordinare, di concerto con gli enti interessati, un tavolo tecnico politico con l'obiettivo di individuare in tempi brevi le possibili soluzioni tecniche che permettano di risolvere definitivamente le criticità riguardanti il ponte di barche di Torre d'Oglio avviando un percorso di concertazione tra enti simile a quello attuato per il ponte di barche di Bereguardo

a cofinanziare, tramite il coinvolgimento di varie direzioni generali, gli eventuali studi tecnici di approfondimento e i futuri interventi necessari alla risoluzione delle problematiche sopra esposte,

impegna la Giunta Regionale

  • a  stipulare un accordo di programma in cui siano definiti i reciproci impegni anche di natura finanziaria, individuando all’interno delle disponibilità dell’Assestamento di Bilancio 2018/2019, le risorse regionali necessarie;
  • a istituire entro il mese di settembre ufficialmente un tavolo tecnico con la partecipazione dei enti territoriali interessati.

Marco Carra

Milano, 27 luglio 2017.


Condividi questo articolo

Vedi anche: