Archivio > COMUNICATO STAMPA

Servizi ferroviari bresciani, l'ennesima promessa non mantenuta

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

SERVIZI FERROVIARI, GIRELLI (PD): “TRADITI GLI IMPEGNI CON I PENDOLARI, SORTE NON SI PRESENTA IN AULA”

 

“L’assessore Sorte deve metterci la faccia, è grave che si sia assentato per l’ennesima volta durante la discussione di un tema così importante come il mancato potenziamento dei servizi ferroviari e le ripercussioni sui pendolari lombardi. L’ennesima promessa non mantenuta”.

 

Queste le parole del consigliere del PD Gian Antonio Girelli, dopo la discussione in aula consiliare della mozione sulla mancata attivazione, a partire dal 10 settembre, di molti dei servizi ferroviari stabiliti durante i tavoli territoriali dello scorso maggio, in particolare sulle linee: Verona-Brescia-Milano, Brescia-Milano Greco Pirelli, Brescia-Piadena-Parma.

La mozione, che non è passata per un soffio (27 i favorevoli e 27 i contrari), impegnava la Giunta a spiegare i motivi dell’accaduto e soprattutto della mancata informazione ai pendolari, a convocare in via straordinaria i Tavoli dei Quadranti e ad attivare i servizi concordati, dando inoltre mandato alla commissione Trasporti di organizzare un programma di audizioni con l’assessore e tutti i soggetti coinvolti.

 

“A maggior ragione dopo questa votazione, la Giunta non può più permettersi di sottovalutare un tema tanto cruciale e deve assumersi le proprie responsabilità, attivando immediatamente Trenord per garantire i servizi concordati a maggio con i pendolari. Spero almeno – conclude Girelli – che l’assessore si presenti in commissione  al più presto per rispondere all’interrogazione presentata due settimane fa proprio su questo tema”.

 

Milano, 19 settembre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: