Archivio > COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio vota la mozione contro il CPR di Montichiari

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


 

CONSIGLIO REGIONALE VOTA MOZIONE CONTRO IL CPR A MONTICHIARI

GIRELLI (PD): STRUMENTALE, QUANDO ROLFI ERA VICESINDACO DI BRESCIA ERA FAVOREVOLE

“La caserma Serini era stata identificata dall’allora vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi come luogo adatto per un Cie, il centro di identificazione ed espulsione degli immigrati irregolari, mentre il consigliere regionale Fabio Rolfi oggi la ritiene inadeguata per farci un CPR, ovvero un centro permanente per i rimpatri. È una questione nominalistica o forse è solo furbizia politica? Sono colpito da tanta incoerenza e da tanto cinismo. È ormai evidente che la Lega non fa altro che dire di no a qualsiasi politica riguardante i migranti per pura speculazione politica e per trarre vantaggio dalle situazioni di incertezza. Più immigrati sono in strada e più la Lega trova terreno fertile per la sua propaganda. Noi abbiamo un’idea differente, perché per noi i problemi vanno governati e risolti.”

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli in merito all’approvazione con i voti di maggioranza e M5S, oggi in Consiglio regionale, della mozione presentata dal leghista Fabio Rolfi affinché la Regione Lombardia dica no al collocamento di un Centro permanente per i rimpatri (CPR) nella caserma Serini di Montichiari.

Il Pd al momento del voto è uscito dall’Aula per protestare contro la strumentalità della mozione.

Milano, 3 ottobre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: