Archivio > COMUNICATO STAMPA

Casorate Primo: un sopralluogo per verificare la riorganizzazione

SANITÀ »

 

 


 

Ospedale Casorate Primo

VILLANI (PD): “SOPRALLUOGO PER VERIFICARE LA RIORGANIZZAZIONE. SODDISFATTI MA ORA SI PROCEDA CON LE PARTI MANCANTI”

 

Stamane il consigliere regionale Pd Giuseppe Villani, insieme a una delegazione territoriale composta da Angelo Bosatra, Gianni Rho e Riccardo Dell'endice, si è recato in visita al presidio ospedaliero di Casorate Primo, per toccare con mano gli esiti e le problematiche legate alla riorganizzazione in corso.

“Questa visita si colloca all'interno di una serie di sopralluoghi da me effettuati nelle strutture sociosanitarie della provincia di Pavia. Come Pd ci interessano molto questi presidi ospedalieri, come quello di Casorate Primo, che diventerà un POT a tutti gli effetti dal momento che svolge una funzione strategica per il territorio di riferimento. Ci eravamo in effetti impegnati, già a partire dal 2015, per il mantenimento del presidio e la sua riqualificazione nell'ambito di un circuito che lo vedeva posizionato in rete con i grandi ospedali della zona. Ora ci stiamo battendo da tempo perché siano garantiti gli adeguati finanziamenti regionali per portare a termine il progetto – ricorda il consigliere Villani - . Proprio grazie al nostro impegno tre anni fa il POT di Casorate Primo era stato prima inserito poi tolto da una serie di priorità regionali e infine ricompreso e parzialmente finanziato come POT”.

Nel luglio 2016 è stato infatti inaugurato il laboratorio di dialisi che ha migliorato la serie dei servizi offerti ai pazienti. Ora sono in dirittura di arrivo altri 3 milioni di euro di finanziamento, di cui 1 milione è già a disposizione per creare 10 nuovi posti destinati ai subacuti.

“Stamattina a questo proposito abbiamo visitato accuratamente il sito dove dovrebbero essere localizzati i 10 nuovi posti ed in effetti la struttura è già predisposta. Lo consideriamo un risultato importante per il quale ci siamo battuti, dal momento che inverte un po' la tendenza, invece di tagli e riduzioni qui c'è un'aggiunta di posti letto. Si tratta tuttavia di un risultato parziale, occorre ora andare avanti per migliorare le condizioni all'interno dei reparti di medicina e per un adeguamento strutturale degli altri reparti mancanti – aggiunge il consigliere Pd - . Infine deve essere organizzata bene la questione del pronto soccorso il cui servizio di emergenza urgenza è stato sospeso nelle ore notturne. Si è recentemente aperta una fase di riorganizzazione da valutare attentamente, in base alle esigenze territoriali. Saremo attenti alla piena applicazione e realizzazione di tutti i progetti di rilancio e potenziamento del ruolo dell'ospedale nel suo insieme”.

 

Milano, 11 ottobre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: