Archivio > INTERROGAZIONE

Riserva naturale lago di Montorfano

AMBIENTE »

 

 


 

 

INTERROGAZIONE

con risposta scritta

Al Signor Presidente

del Consiglio regionale

Oggetto: Riserva Naturale Lago di Montorfano (CO) – Divieti previsti dal piano della riserva e relative modalità di applicazione e controllo.

Il sottoscritto Consigliere Regionale

VISTE:

- la Legge Regionale 30 novembre 1983, n. 86 "Piano generale delle aree regionali protette. Norme per l’istituzione e la gestione delle riserve, dei parchi e dei monumenti naturali nonché delle aree di particolare rilevanza naturale e ambientale", in particolare il Titolo II, Capo I, che all’art. 14, stabilisce il regime delle riserve naturali e prevede per ciascuna di esse, la formazione di un piano, fissandone i contenuti e le modalità di approvazione;

- la delibera di Consiglio Regionale n. III/1796 del 15 novembre 1984, che istituisce e determina il regime proprio della “Riserva naturale Lago di Montorfano”, la cui area è compresa nei Comuni di Capiago Intimiano e Montorfano entrambi in provincia di Como;

- la delibera di Giunta Regionale n. 7/14106 del 8 agosto 2003,, che ha istituito il Sito d’Importanza Comunitaria IT2020004 Lago di Montorfano (di seguito denominato “SIC”), in applicazione della Direttiva 92/43/CEE, e ne ha definito il relativo perimetro e affidato la gestione all’ente gestore Lago di Montorfano.

- la delibera di Giunta Regionale n. IX/4219 del 25 ottobre 2012, con cui è stato approvato il “Piano della Riserva e sito di importanza comunitaria (SIC) “Lago di Montorfano”;

la delibera di Giunta Regionale n. X/1370 del 14/02/2014 con cui è stata affidata la gestione della Riserva Naturale del Lago di Montorfano e del S.I.C. IT2020004 «Lago di Montorfano» al Parco Regionale della Valle del Lambro;

RICORDATO che:

La superficie della riserva è di 89 ettari, di cui circa 51 occupati dalla superficie del bacino d’acqua, e di cui 83,93 corrispondenti al SIC “Lago di Montorfano”;

l'interesse regionale alla salvaguardia dell'area ricompresa nella Riserva Naturale Lago di Montorfano, classificata come riserva naturale parziale biologica, scaturisce in particolare dalle caratteristiche ambientali dell'area lacustre (biotopo) e da un intorno di apprezzabili elementi paesistici e testimonianze storiche (zona di rispetto); un’area che racchiude in poche decine di ettari un ricco patrimonio di valori naturali e antropici che ne fanno un territorio di straordinario interesse, composto da ecosistemi complessi ricchi di biodiversità e allo stesso tempo estremamente fragili;

PRESO ATTO di quanto previsto dalle Norme Tecniche di Attuazione del Piano della Riserva e sito di importanza comunitaria (SIC) “Lago di Montorfano”, con particolare riferimento all’art. 14 (Circolazione di veicoli a motore) che dispone quanto segue:

- la circolazione con mezzi motorizzati è vietata al di fuori delle strade comunali e vicinali gravate da servitù di pubblico passaggio, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per quelli occorrenti all’attività agricola e forestale, mezzi di soccorso, pronto intervento, di vigilanza e di altri enti pubblici erogatori di pubblico servizio, consentendo l’accesso alle strutture esistenti in ambiti privati solo su strade comunali e vicinali gravate da servitù di pubblico passaggio, per le aree identificate nell’azzonamento “Art. 22 – Area di pertinenza di edifici residenziali e ricettivi”;

- la sosta dei veicoli a motore è vietata sull’intero territorio della riserva ad eccezione dei mezzi di servizio, soccorso o autorizzati dall’ente gestore;

CONSIDERATO che il rispetto di tali disposizioni risulterebbe essere stato spesso disatteso;

Interroga l’Assessore competente per sapere:

Se, sulla base degli atti approvati dalla Giunta Regionale e delle disposizioni vigenti, è tuttora operante il divieto di parcheggio sull’intero territorio della riserva, ad eccezione dei mezzi di servizio, soccorso o autorizzati dall’ente gestore e ad esclusione dei residenti nella Riserva sui terreni di loro proprietà.

Luca Gaffuri ______________________

Milano, 09 Novembre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: