Archivio > COMUNICATO STAMPA

Ponte della Becca: obiettivi concreti e non sterili polemiche

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

Ponte della Becca, Villani (PD): “Non sterili polemiche, ma un lavoro sinergico per ottenere un risultato concreto”

“Sono convinto che attivando un percorso corretto, quale sarebbe il trasferimento alla competenza diretta di Anas del tratto di strada provinciale Bronese, e riprendendo in mano la questione con l’impegno di tutte le istituzioni territoriali, di Regione e Governo, si possano ritrovare le condizioni per facilitare la procedura di finanziamento dell’opera”.

Lo dice il consigliere del PD Giuseppe Villani dopo aver appreso dalla stampa la notizia della bocciatura di un emendamento presentato alla legge di stabilità in Senato con cui si chiedeva al Governo di stanziare 70 milioni per il nuovo ponte della Becca.

“Quando in commissione consiliare bocciarono il mio emendamento non mi limitai a sterili polemiche, ma cercai, insieme ai colleghi del territorio, un percorso alternativo che ci portò all’approvazione in Consiglio regionale del famoso ordine del giorno che stanziava 800mila euro per il finanziamento alla progettazione” ricorda il consigliere e aggiunge: “così come non mi limitai a sterili polemiche quando, nel 2015, dopo la proposta del Ministero di cofinanziare l’opera con la Regione la Giunta lombarda si tirò indietro e ancora, lo scorso luglio, quando Maroni ha voluto inserire la Bronese nella prevista società mista, partecipata da Governo, Regione e Anas”.

“Su questo punto – spiega Villani - è ancora possibile lavorare, poiché la società non è ancora costituita formalmente e di conseguenza, se la Regione stralcia il tratto in discussione assegnandolo esclusivamente ad Anas che dispone dei finanziamenti, si può procedere con la progettazione esecutiva e poi con i lavori di realizzazione del ponte”.

“Quindi dobbiamo occuparci seriamente del problema e riuscire a portare a casa un risultato concreto, senza cadere nella propaganda politica, anzi creando una concertazione tra parlamentari, consiglieri regionali del territorio con gli Enti locali e i comitati. Dobbiamo lavorare insieme per trovare un’intesa e per dimostrare che esiste anche una politica nobile che non si ferma davanti alle polemiche, ma che cerca le soluzioni concrete” conclude il consigliere dem.

Milano, 24 novembre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: