Archivio > COMUNICATO STAMPA

La Regione lascia le aree della provincia di Cremona senza cura del ferro

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

Oglio Po

Bilancio regionale, Alloni e Carra (PD): “La Regione lascia il nostro territorio senza cura del ferro”

"Ancora treni diesel per il casalasco e ancora quei passaggi a livello che da anni il PD chiede di sopprimere a Bozzolo, il nostro territorio rimane ancora un passo indietro, anche questa volta".

Lo dicono i consiglieri regionali del PD Marco Carra e Agostino Alloni, dopo la bocciatura degli emendamenti presentati durante la discussione del bilancio regionale 2018, l'ultimo di questa legislatura.

Un emendamento chiedeva 3 milioni di euro per la soppressione dei passaggi a livello nel centro abitato di Bozzolo in compartecipazione con RFI, il Comune di Bozzolo e Migros e un altro ne chiedeva 500mila per il miglioramento e l'elettrificazione della direttrice ferroviaria Parma-Casalmaggiore-Piadena-Brescia, a S. Zeno.

"Annosa questione, quella dei passaggi a livello - spiega deluso Carra - nella nostra provincia si contano 4 passaggi a livello ogni 5 km e questo comporta rallentamenti e disagi. Nel comune di Bozzolo, in particolare, la situazione è esasperata, ma i disagi interessano un territorio molto vasto che comprende, oltre a Bozzolo, anche i comuni di Tornata, Torre de' Picenardi e di Ca' d'Andrea, con attese ai passaggi a livello spesso superiori alla mezz'ora. A maggio avevamo dedicato un question time a cui l'assessore Sorte rispose positivamente, parlando di fattibilità del progetto”.

"Per non parlare della linea disastrata che rimarrà tale - aggiunge Alloni -  mi riferisco alla Parma-Casalmaggiore-Piadena-Brescia, dove viaggiano ancora solo treni diesel e la linea è ancora in parte non elettrificata. Qui, senza investimenti, i treni nuovi non potranno arrivare mai ".

Milano, 20 dicembre 2017


Condividi questo articolo

Vedi anche: