Archivio > COMUNICATO STAMPA

La Regione dichiara che non chiuderà il punto nascita dell'Oglio Po

SANITÀ »

 

 


 

PILONI E FORATTINI (PD): LA REGIONE DICHIARA CHE NON CHIUDERA’ IL PUNTO NASCITE DELL’OGLIO PO

DUBBI SUL RECLUTAMENTO DI PERSONALE

 

L’assessore regionale al welfare Giulio Gallera, rispondendo questa mattina in Aula a una interrogazione durante il Question Time, ha dichiarato che il punto nascite dell’Oglio Po non chiuderà per il periodo estivo.

Soddisfazione per le parole di Gallera è espressa dai consiglieri regionali Matteo Piloni e Antonella Forattini, che già nei giorni scorsi avevano chiesto lumi all’assessore sulla vicenda.

“Gallera ha speso parole chiare – dichiarano Piloni e Forattini - che indicano l’inizio di un percorso che deve continuare con il potenziamento del presidio ospedaliero dell’Oglio Po. L’assessore ha anche chiarito che l’ASST di Cremona sta avviando procedure per mettere in salvaguardia l’ospedale a partire dal reclutamento del personale. Vogliamo credere a quanto dice Gallera, tuttavia la carenza di personale medico in tutta la Lombardia è un fatto ormai noto, anche a causa della mancata programmazione da parte della Regione negli ultimi anni. Ci chiediamo quindi che cosa succederebbe se, come è avvenuto in altri casi, non fosse possibile reperire medici disponibili a rinforzare il presidio dell’Oglio Po.”

Milano, 22 maggio 2018


Condividi questo articolo

Vedi anche: