Archivio > COMUNICATO STAMPA

Censimento rom, Rozza risponde al sindaco di Gallarate

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


 

CENSIMENTO ROM, ROZZA (PD) RISPONDE AL SINDACO DI GALLARATE: “GRAZIE, CONFERMA CHE NON SERVE A NULLA”

“Ringrazio il sindaco di Gallarate per aver chiarito che il censimento non serve da nessuna parte, nemmeno nella sua città, perché i comuni lombardi già conoscono numeri e nomi di chi vive nei campi regolari e irregolari. Questo conferma che la mozione sul censimento dei Rom è pura demagogia. Leggo che il sindaco Cassani intende chiudere il campo presente a Gallarate, quindi sarà d'accordo con noi che ai comuni occorrono risorse per superare i campi.”

Lo dichiara la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza rispondendo al sindaco di Gallarate in merito alla mozione, approvata ieri in Consiglio regionale, per il censimento di Rom, Sinti e Caminanti in Regione Lombardia. La polemica del sindaco Andrea Cassani nasce dal fatto che Rozza in Aula aveva spiegato che i maggiori comuni lombardi già conoscono numeri e nomi di chi vive nei campi nomadi e che forse la mozione si riferiva al caso particolare del comune di Gallarate, guidato dalla Lega, di cui non si conosceva lo stato dell'arte.

Milano, 4 Luglio 2018


Condividi questo articolo

Vedi anche: