Archivio > COMUNICATO STAMPA

Il Governo chiude ItaliaSicura, i dati di Varese

ISTRUZIONE E FORMAZIONE »

 

 


 

IL GOVERNO CHIUDE ITALIA SICURA

ASTUTI (PD): “A RISCHIO GLI INTERVENTI PER L’EDILIZIA SCOLASTICA. CHE COSA FARÀ LA REGIONE?”

Il cosiddetto Governo del cambiamento, tra i suoi primi atti, ha chiuso Italia Sicura, un progetto con il quale lo Stato ha finanziato, oltre al dissesto idrogeologico, anche la messa in sicurezza degli edifici scolastici con una spesa di più di 5 miliardi in quattro anni in tutta Italia. La struttura di missione Italia Sicura è nata nel 2014, per volontà del Governo Renzi, contro il dissesto idrogeologico, per lo sviluppo delle infrastrutture idriche e per la sicurezza delle scuole.

«In Lombardia grazie a Italia Sicura – spiega il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti – sono stati effettuati interventi in 1402 edifici scolastici per un investimento complessivo di più di 643 milioni di euro. Quasi tutte risorse messe dal Governo, a parte poco più di 3 milioni di risorse regionali. In Provincia di Varese sono stati effettuati 253 interventi su 155 edifici, per una spesa di oltre 52 milioni di euro. Molti comuni, grazie a Italia Sicura, hanno potuto accedere a finanziamenti per avviare lavori attesi da anni».

Tutti i dati sono consultabili su www.cantieriscuole.it

Ora rimane un interrogativo sul futuro e sulle priorità del governo Lega M5S. «E ora? Come intende proseguire il Governo l'importante lavoro di risanamento e di messa in sicurezza degli edifici scolastici? Mi auguro che Regione Lombardia chieda quanto prima spiegazioni su questa scelta sbagliata e solleciti la continuazione del progetto Italia Sicura», conclude Astuti.

Milano, 17 Luglio 2018


Condividi questo articolo

Vedi anche: