Archivio > COMUNICATO STAMPA

Ospedale di Chiavenna: un errore chiudere la maternità in zona di montagna

SANITÀ »

 

 


 

Ospedale di Chiavenna

STRANIERO (PD): “UN ERRORE CHIUDERE LA MATERNITÀ IN ZONA DI MONTAGNA”

 

Dopo la conferma che sarà il punto nascita di Chiavenna a chiudere, rispetto a quello di Gravedona, interviene Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd: “Sono assolutamente contrario a questa decisione presa arbitrariamente da Regione Lombardia – dice –. Non si può usare come parametro solo il mero indice del numero delle nascite per fare una scelta così importante, ma è fondamentale considerare anche la dislocazione degli altri punti nascita che rischiano di diventare penalizzanti”.

Straniero fa, infatti, presente che “in zone di montagna si tratta di distanze che anche in normali condizioni di traffico comportano un’ora o un’ora e 40 minuti di percorrenza. Non parliamo di quando la situazione della viabilità non è delle migliori. E tutto questo per persone che sono di fatto in emergenza”.

Tra l’altro, secondo il consigliere Pd, “ così facendo si continua a favorire il privato a scapito del pubblico. Perciò basta con i tagli di reparto soprattutto nelle zone di montagna e invece Regione Lombardia punti al potenziamento dei servizi territoriali”.

Milano, 2 agosto 2018


Condividi questo articolo

Vedi anche: