Archivio > COMUNICATO STAMPA

Sulla Parma-Brescia porte chiuse e viaggiatori bloccati: ormai siamo ai confini della realtà

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

BRESCIA-PARMA, PILONI E FORATTINI (PD) “PORTE CHIUSE E VIAGGIATORI BLOCCATI, ORMAI SIAMO AI CONFINI DELLA REALTA'”

“Viaggiatori che non possono scendere perché le porte si sono bloccate. Non è un brutto sogno, ma la triste realtà della linea Brescia-Parma che ogni giorno riserva sorprese diverse”.

I consiglieri regionali del PD Matteo Piloni e Antonella Forattini per l’ennesima volta prendono carta e penna e scrivono all’assessore Terzi, dopo l’ennesimo, assurdo episodio accaduto nei giorni scorsi alla stazione di Colorno, suggerendo di coinvolgere subito il nuovo amministratore delegato di Trenord dott. Marco Piuri.

“Oltre ai disagi quotidiani, ai ritardi e alle soppressioni, lunedì scorso è accaduto un triste episodio – raccontano i consiglieri nella missiva - I pendolari che sono saliti sul treno 20331 delle ore 7.15 in partenza da Casalmaggiore e in direzione Parma, una volta arrivati alla stazione di Colorno, non sono potuti scendere perché le porte non si sono aperte. Hanno quindi dovuto rimanere sul treno, scendere alla fermata successiva a San Polo, per poi adoperarsi autonomamente per tornare indietro”.

“Crediamo che un fatto del genere, oltre alle dovute scuse ai pendolari, meriti la necessaria chiarezza – concludono - non solo per capire come sia potuto accadere, ma soprattutto perché un episodio simile non si ripeta più”.

Milano, 19 settembre 2018

La lettera


Condividi questo articolo

Vedi anche: