Archivio > INTERROGAZIONE

Blackout digitale pronto soccorso Treviglio e Romano di Lombardia

SANITÀ »

 

 


 

INTERROGAZIONE

A RISPOSTA SCRITTA

Al Presidente

del Consiglio Regionale

Oggetto: blackout digitale Pronto Soccorso Treviglio e Romano di Lombardia

Il sottoscritto Consigliere Regionale

appreso

dagli organi di stampa del maxi blackout che nelle scorse settimane ha interessato i Pronto Soccorso degli ospedali di Treviglio e di Romano di Lombardia, rimasti, a causa di un guasto alla rete informatica, off line per gran parte della giornata, con importanti ripercussioni su tutti i processi eseguiti attraverso software: dal funzionamento di gran parte delle apparecchiature diagnostiche (Tac e Rx) e di accettazione dei pazienti, alle attività di laboratorio;

rilevato che

quanto sopra descritto ha indotto la direzione dell’Asst Bergamo Ovest a chiudere i due presidi dalle 9 del mattino fino alla soluzione del blackout digitale, avvenuta nel tardo pomeriggio, nonché a dirottare i pazienti urgenti verso altre strutture;

rilevato altresì che

per i pazienti già in carico presso i due Pronto Soccorso l’assistenza è stata assicurata con tempi decisamente lunghi, mentre i casi meno gravi sono stati invitati a rivolgersi ad altri Pronto Soccorso del territorio (Zingonia, Ponte San Pietro, Melzo, Crema e Chiari);

interroga l’assessore competente per sapere:

se sono state individuate le cause del blackout digitale che nelle scorse settimane ha interessato i Pronto Soccorso degli ospedali di Treviglio e di Romano di Lombardia, al fine di evitare che il disagio possa ripetersi e nella piena tutela degli utenti, considerato che il Pronto Soccorso per alcuni pazienti è, per il fattore tempo, il punto di accesso alle cure più delicato.

Milano, 17 Ottobre 2018

Jacopo Scandella


Condividi questo articolo

Vedi anche: