Archivio > COMUNICATO STAMPA

Treni: dichiarazione di fallimento della Giunta regionale

TRASPORTI E INFRASTRUTTURE »

 

 


 

TRENI: VILLANI (PD), “DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO DELLA GIUNTA REGIONALE”

“Abbiamo assistito in Consiglio Regionale alla dichiarazione del fallimento dell’amministrazione di centrodestra sul trasporto ferroviario. I pendolari lombardi devono rassegnarsi ad almeno due anni di passione e disagi. Durante il dibattito abbiamo visto un imbarazzante scaricabarile, quasi che tutte le colpe riguardo il trasporto ferroviario lombardo fossero del PD, a fronte di vent’anni di amministrazione forza-leghista.”

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Giuseppe Villani a commento della discussione, questa mattina in Consiglio regionale, sulla situazione del trasporto ferroviario in Lombardia. La maggioranza di centrodestra, al termine della discussione, ha votato una risoluzione (46 voti favorevoli 27 contrari e 2 astenuti) con cui, tra l'altro, propone la proroga del contratto di servizio con Trenord dal 2020 al 2026. Contrario il Pd, la cui controrisoluzione, contenuta in un emendamento interamente sostitutivo bocciato dal centrodestra, proponeva invece la messa a gara, nel 2020, di almeno una parte del servizio ferroviario regionale. Tiene duro, invece, la maggioranza, sul piano emergenziale di Trenord che prevede la sostituzione del 5% delle corse con bus, cosa che il Pd, insieme ai sindaci, ha contestato questa mattina con un presidio sotto Palazzo Pirelli, prima dell'inizio della seduta.

“Da anni il Pd chiede alla Regione di mettere a gara il servizio – aggiunge Villani - ma per il centrodestra il contratto di servizio con Trenord va prorogato fino al 2026. Ci sono stati evidenti ritardi negli investimenti ferroviari ma la Regione può scaricare le colpe su Trenitalia? Dov'era negli anni scorsi? I pendolari hanno bisogno di più rispetto.”

Milano, 13 novembre 2018


Condividi questo articolo

Vedi anche: