Archivio > COMUNICATO STAMPA

Bilancio: 15milioni di euro in più per la provincia di Brescia

ISTITUZIONI E POLITICA »

 

 


 

Bilancio, Girelli (PD): “15milioni di euro in più per la provincia di Brescia”

Sanità, montagna, mobilità e non solo. Sono diverse le proposte per la provincia di Brescia che il consigliere regionale del PD Gian Antonio Girelli porterà in discussione nella sessione di bilancio in programma settimana prossima al Pirellone. Proposte che fra emendamenti e ordini del giorno al testo della Regione valgono quasi quindici milioni di euro.

Il più consistente è il contributo richiesto da Girelli per garantire più postazioni per la dialisi agli Spedali Civili di Brescia che ammonta a 9,5 milioni di euro. Sempre in ambito sanitario, l’esponente PD chiede di provvedere agli stanziamenti necessari per realizzare un polo specializzato per la cura delle malattie neuromuscolari così da garantire a questi pazienti particolarmente fragili le risposte al proprio bisogno nel proprio territorio.

Girelli chiede di stanziare altri due milioni di euro per il fondo regionale Valli Prealpine (il cosiddetto fondo della montagna) a favore dei territori montani. Stessa cifra per l’agenzia del Trasporto pubblico locale. Il consigliere del PD punta poi l’attenzione sul progetto per il depuratore del Garda per cui chiede di destinare 100mila euro e di ripristinare il contributo di 50mila euro per l’Università della montagna di Edolo. Ammonta a 750mila euro la richiesta di garantire alle Province più contributi regionali per la vigilanza ittico-venatoria e il contrasto alle specie invasive. Chiesti anche come ogni anno, considerate le problematiche anche nel territorio bresciano, 500mila euro per i programmi di contrasto alla diffusione delle nutrie.

«La Regione deve mettere più risorse, ma soprattutto più coraggio nelle scelte che fa – commenta Girelli -. Da troppi anni il bilancio si limita a una “lista della spesa” senza un’idea di futuro. Il nostro territorio, invece, ha bisogno di più investimenti e più programmazione».

Milano, 14 dicembre


Condividi questo articolo

Vedi anche: