settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


COMO-LECCO: BASTA CON I DISAGI E CON GLI ANNUNCI

Question time del PD in Aula per chiedere il potenziamento di una delle peggiori linee ferroviarie lombarde

"Nonostante alcuni segnali positivi, quali l'introduzione di nuove corse e l'istituzione di un tavolo regionale per rilanciare l'infrastruttura della Como-Lecco, il bilancio degli ultimi tre mesi, tra ritardi e soppressioni, sembra un bollettino di guerra".
E' così che Raffaele Straniero ha iniziato mercoledì pomeriggio, in Aula consiliare, il suo "question time" diretto all'assessore Sorte, chiedendo, anche in vista del prossimo cambio di orario di giugno, quali iniziative abbia in programma la Regione per potenziare una delle peggiori linee lombarde: la direttrice ferroviaria Como-Molteno-Lecco.
"La risposta dell'assessore mi ha soddisfatto solo parzialmente - spiega Straniero riportando le parole di Sorte - a breve è previsto un miglioramento progressivo del materiale rotabile e sarà istituito un tavolo tecnico per approfondire i motivi del numero elevato di soppressioni e ritardi. Possibili interventi infrastrutturali finalizzati a migliorare la regolarità del servizio sono stati programmati, ma non sicuramente nell'immediato, e in ogni caso sono subordinati al reperimento delle risorse necessarie. Con il cambio orario di giugno, inoltre, non sono previste variazioni di servizio, mentre con il cambio di dicembre sarà aggiunta una coppia di corse Como-Molteno a completamento del cadenzamento della mattina, come indicato nell'Accordo Quadro".
Solo annunci e quasi mai avvalorati dai fatti per il consigliere lecchese che, insieme al collega di Como Luca Gaffuri, commenta: "Prendiamo comunque atto che la programmazione a breve termine di interventi di miglioramento del materiale rotabile è un elemento sicuramente importante, così come accogliamo positivamente la volontà di istituire un tavolo tecnico per approfondire i motivi del numero elevato di soppressioni delle corse su questa tratta. Ci auguriamo che siano trovate delle risposte adeguate e che tutte le promesse annunciate oggi siano mantenute".

Novità Settegiorni # 401 del 21/04/2017