settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


SULLE CAVE LAVORIAMO INSIEME

Lo chiede il Pd dopo aver ricevuto rassicurazioni dall'assessore all'Ambiente che la legge andrà rivista quanto prima

Il Gruppo regionale del Pd, dopo aver sollevato il problema circa 10 anni fa, presentato due distinte proposte di legge, sollecitato la discussione in Commissione e in Aula, è pronto a lavorare a fianco della maggioranza nella revisione della normativa sulle attività estrattive di cava. Lo ha dichiarato, durante l'ultima seduta di Consiglio regionale, Giuseppe Villani, capogruppo in commissione Ambiente, dopo aver ascoltato la risposta dell'assessore preposto a una sua question time proprio sulla legge regionale sulle cave, risalente ormai al 1998.
"In considerazione del mutato quadro economico, territoriale e normativo si era ritenuto di istituire un gruppo di lavoro che, all'interno della Commissione Ambiente, si occupasse di un nuovo articolato di legge - ha fatto presente Villani in Aula -. I lavori sono stati però interrotti dopo aver verificato la scarsa volontà politica di arrivare a un risultato. In seguito, l'assessore stesso, in Aula, si era impegnato a una revisione della legge del 1998 ritenendo importante adeguare il quadro normativo alle mutate condizioni di contesto".
Villani e il Pd chiedevano, dunque, alla Terzi "se vi sia l'intenzione di proseguire nella elaborazione del progetto di legge di iniziativa della Giunta e in che tempi si possa ipotizzare una presa in carico in Commissione di un provvedimento di revisione della normativa regionale sulle attività estrattive di cava".
E l'assessore ha prontamente risposto a Villani "in modo puntuale anche rispetto agli impegni. Tuttavia, chiediamo che i tempi siano rapidi, possibilmente prima della fine della legislatura. Naturalmente noi diamo la massima disponibilità a tornare in Commissione a discuterne. Rimaniamo, perciò, fiduciosi e disponibili a dare una mano".

Novità Settegiorni # 403 del 05/05/2017