settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


NEANCHE PER LA PROVINCIA DI BRESCIA IL BILANCIO INTERCETTA I BISOGNI

Bocciati emendamenti Pd per il potenziamento della rete sociosanitaria, contributi alle bonifiche e studi infrastrutturali strategici

Degli oltre duecentocinquanta emendamenti al bilancio, approvato dalla maggioranza in settimana, la metà era firmata Pd: oltre agli interventi richiesti sui ticket sanitari, sul trasporto pubblico e sulla spesa sociale, infatti il Pd ha focalizzato la metà dei suoi emendamenti su specifiche tematiche territoriali.
Gian Antonio Girelli ha illustrato le richieste avanzate per il territorio bresciano dal finanziamento dello studio di fattibilità per la ferrovia di Orzi Nuovi e per la metropolitana Brescia Valtrompia, a quello per la valorizzazione dell'Ospedale di Montichiari e per il potenziamento delle attività del Distretto veterinario di Leno, sino ai fondi per il contributo ai comuni per il completamento delle bonifiche nella zona dell'Ovest Bresciano.
"Questo bilancio non risponde affatto alle esigenze dei lombardi, come del resto nessuno di quelli approvati negli scorsi 4 anni di legislatura di Giunta Maroni - ha detto il consigliere Pd - In particolare, aver detto no allo stanziamento di fondi per gli studi infrastrutturali, ma anche per il potenziamento di strutture ospedaliere e veterinarie importanti per la rete sociosanitaria locale, mette in evidenza ancora una volta il fatto che la maggioranza che governa questa regione da ormai cinque anni non conosce le esigenze dei cittadini che vivono sui nostri territori".

Novità Settegiorni # 432 del 22/12/2017