settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


CASA, FUTURO NERO

Tornano a puntare il dito contro il piano casa-flop Francesco Prina e Franco Mirabelli

Tornano a puntare il dito contro il piano casa-flop i consiglieri del Pd Francesco Prina e Franco Mirabelli, denunciandone il fallimento, con poche decine di richieste presentate in tutta la regione in sei mesi. "Doveva essere un volano per l'economia a partire dal settore edile e invece è sotto gli occhi di tutti quello che è stato sinora". Secondo il Pd in questo momento è fondamentale che la Regione si faccia carico di una politica industriale ad hoc per riavviare un ciclo economico positivo invece di avvallare una manovra finanziaria che mortifica il settore dell'edilizia, in particolare l'edilizia residenziale pubblica attraverso ulteriori tagli, proprio in un momento di crisi in cui i cittadini avrebbero bisogno di maggiori servizi e le imprese di sostegno per il loro rilancio.
"Sorprende che Formigoni parli delle politiche regionali per la casa in termini ottimistici visti i pesantissimi tagli del governo che, di fatto, le ridimensioneranno pesantemente - dicono - Formigoni magnifica le iniziative regionali per realizzare migliaia di case per i redditi più bassi e per il rilancio dell'edilizia, ma dimentica di dire che i progetti pensati per l'housing sociale e complessivamente per l'Erp dovranno essere fortemente ridimensionati visti i tagli del Governo che tolgono alla Lombardia 83 milioni nel 2011 e 92 nel 2012. Non è con la propaganda che si risolvono i problemi di chi cerca casa e delle imprese edili che hanno bisogno di opportunità di lavoro".

Novità Settegiorni # 98 del 11/06/2010