settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


AREE REGIONALI PROTETTE: PREVISTE RIDUZIONI DELLE RISORSE

Presentata un'interrogazione per conoscere riduzioni delle risorse

A seguito dei tagli contenuti nella manovra finanziaria Carlo Borghetti ha presentato un'interrogazione per conoscere se sono in previsione delle riduzioni di risorse destinate al "Sistema delle aree protette Lombarde". La riduzione, infatti, avverrebbe sia con l'azzeramento degli emolumenti degli amministratori e sia con la riduzione delle possibilità di interventi che qualifichino il lavoro svolto con relativa pubblicizzazione (mostre, seminari, convegni, etc) e con la limitazione di operare per l'acquisizione di risorse attraverso Bandi comunitari.
A tale proposito, Borghetti ha chiesto all'Assessore competente se sia a conoscenza dell'importo complessivo che si andrebbe a tagliare nella gestione del "Sistema delle aree protette Lombarde" qualora la manovra finanziaria non subisse modifiche, quali siano le limitazioni che si andrebbero a creare nella gestione e nello sviluppo del sistema e quale coinvolgimento degli Enti Parco è previsto da parte della Regione Lombardia al fine di intervenire in favore del mantenimento dello stato finanziario attuale.
Tutto questo riconoscendo con leggi regionali ai parchi lombardi, con le relative aree protette, specifiche funzioni di controllo, conduzione, riqualificazione, migliorie, nel rispetto e nella tutela dell'ambiente in cui questi ambiti naturalistici sono collocati. "Grazie alla costituzione di questi parchi si è salvaguardata sia la salute naturale ed ambientali degli ambiti in cui essi sono stati posti, che la salute della cittadinanza e si sono messi in atto circoli virtuosi di economia rurale che, di riflesso ai parchi ha creato opportunità di lavoro nel comparto agricolo, gastronomico, culturale" ha concluso il consigliere.

Novità Settegiorni # 101 del 02/07/2010