settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


EXPO: VIA LIBERA AL COMODATO D'USO CHE SCONFESSA IL VOTO DI LUGLIO IN CONSIGLIO REGIONALE

Gaffuri-Alfieri: "Il presidente del Consiglio regionale dovrebbe prima di tutto tutelare l'assemblea che rappresenta"

Mosatti batte Formigoni uno a zero e ottiene da lui il via libera alla soluzione del comodato d'uso per le aree Expo. Una sconfessione, rispetto al voto di luglio in Consiglio regionale, che l'opposizione contesta duramente al presidente Boni, il quale ha dichiarato, a nome dell'organo che rappresenta, di essere pronto a fare un passo indietro rispetto alle decisioni prese prima dell'estate. "La soluzione del comodato d'uso sconfessa una decisione assunta a larghissima maggioranza dal Consiglio regionale e stupisce che proprio il suo presidente annunci un passo indietro, non si capisce bene di chi". A sostenerlo sono Luca Gaffuri e Alessandro Alfieri, rispettivamente capogruppo in Regione e vicesegretario regionale del PD lombardo, ricordando che lo scorso 27 luglio il Consiglio aveva approvato quasi all'unanimità un ordine del giorno del PD che insisteva sull'acquisizione dei terreni fino a valutare l'opportunità dell'esproprio. Nella stessa seduta, contrario il PD, era stato votato il via libera alla costituzione della NewCo. "Eravamo contrari alla costituzione della NewCo che avveniva in assenza di un accordo tra le istituzioni, ma per noi che l'Expo si svolga su aree di proprietà pubblica era ed è essenziale. La soluzione del comodato non tutela fino hn fondo l'interesse pubblico e non dà garanzie sulla futura destinazione di quelle aree a favore della collettività". Gaffuri e Alfieri criticano decisamente le parole del presidente del Consiglio regionale Davide Boni: "Boni ora evidentemente parla anche a nome dei capigruppo di maggioranza - dichiarano - ma il suo ruolo di presidente è prima di tutto quello di tutelare l'assemblea e di difendere le decisioni assunte dal Consiglio regionale".

Novità Settegiorni # 111 del 08/10/2010